• Home
  • Visualizza articoli per tag: maggio
LA LUNA

*  8 MAGGIO ULTIMO QUARTO
* 15 MAGGIO LUNA NUOVA
* 22 MAGGIO PRIMO QUARTO
* 29 MAGGIO LUNA PIENA


I PIANETI

MERCURIO: ancora in posizione sfavorevole, per tutto il mese rimarrà sempre molto basso sull'orizzonte nel crepuscolo mattutino;
VENERE: evidentissimo nel cielo serale, per tutto il mese tramonta due ore e mezzo dopo il Sole. E' sempre di mag. -3.9 e al telescopio offre un disco di soli 13" con una fase quasi piena. Passa dalla costellazione del Toro ai Gemelli e il 17 è a destra di una bella falce lunare;
MARTE: nel Capricorno, si vede nella seconda parte della notte e aumenta bruscamente di luminosità passando da -0.4 a -1.2, rendendosi assai cospicuo una ventina di gradi a sinistra di Saturno. Il disco cresce da 11" a 15" e diventa possibile osservare qualche dettaglio al telescopio;
GIOVE: in opposizione il 9, è nella Bilancia e si vede per tutta la notte, con la culminazione nelle ore centrali. Splende di mag. -2.5 e il diametro apparente si mantiene oltre i 44", facendone il più interessante pianeta al telescopio;
SATURNO: nel Sagittario, a fine mese sorge prima delle 23 ed è di mag. +0.2 con un diametro equatoriale di 18". Si trova in prossimità dell'afelio ed è quindi un po' più piccolo e debole del solito, ma gli anelli alla massima apertura offrono sempre uno spettacolo indimenticabile.
Pubblicato in Cielo del mese
LA LUNA
  •  3 MAGGIO PRIMO QUARTO
  • 10 MAGGIO LUNA PIENA
  • 19 MAGGIO ULTIMO QUARTO
  • 25 MAGGIO LUNA NUOVA

I PIANETI

MERCURIO: in posizione sfavorevole per tutto il mese nonostante la massima elongazione del 18, è sempre immerso nei bagliori ddel mattino: si può tentare di osservarlo tra il 23 e il 24, in prossimità di una sottile falce lunare, a sinistra di Venere e molto più basso, quando è di  mag. 0;
VENERE: visibile nel cielo del mattino, in posizione non ottimale nonostante l'elongazione di oltre 40° a causa dell'inclinazione sfavorevole dell'eclittica in questa stagione. Apre il mese alla massima luninosità (mag. -4.7) e si indebolisce di pochissimo nel corso del mese. La fase aumenta dal 27% al 48% e il diametro apparente diminuisce da 38" a 25". Il 22 si trova vicino a una bella falce lunare;
MARTE: continua a perdere lentamente terreno rispetto al Sole e dal Toro si porta veso i Gemelli. Si immerge nel crepuscolo serale, bassissimo verso Nord-Ovest, e a fine mese tramonta poco più di un'ora dopo l'astro diurno. Di mag. +1.6, non presenta interesse telecopico. La sera del 26 si trova a 4° da una sottile falce lunare;
GIOVE: passata l'opposizione il mese scorso, si trova già alto verso Sud-Est all'imbrunire e rimane in ottima posizione per quasi tutta la notte, una decina di gradi sopra Spica e splende di mag. -2.5 con un diametro apparente di ben 44";
SATURNO: tra Sagittario e Ofiuco, si vede bene nella seconda parte della notte e a fine mese passa al meridiano già alle 2. Gli anelli sono praticamente alla massima apertura e offrono uno spettacolo impareggiabile anche in modesti telescopi. Passa da mag. +0.3 a +0.1 e presenta un diametro di oltre 18" a fine mese.
Pubblicato in Cielo del mese