• Home
Martedì, 30 Gennaio 2024 00:00

Febbraio 2024

LA LUNA

*  2 FEBBRAIO ULTIMO QUARTO
*  9 FEBBRAIO LUNA NUOVA
* 16 FEBBRAIO PRIMO QUARTO
* 24 FEBBRAIO LUNA PIENA


I PIANETI

MERCURIO: dopo l'ottima visibilità mattutina di gennaio si immerge nei bagliori dell'alba verso la congiunzione superiore del 28, in vista della notevole apparizione serale del mese prossimo;

VENERE: si avvia a conclusione il periodo di visibilità mattutina, anche se la congiunzione vera e propria non avverrà prima di giugno. Per questo mese lo vediamo ancora con una certa facilità mentre si immerge nei bagliori mattutini: a inizio mese sorge 2 ore prima del Sole, in piena oscurità, ma a fine mese il vantaggio si è ridotto a meno di un'ora. Splende di mag. -3.9 e offre un poco interessante disco di 12", illuminato al 90%;  

MARTE: comincia a rendersi visibile al mattino, anche se dovremo attendere quasi l'estate per vederlo sorgere di notte. Ancora debole, di mag. +1.3, è però un facile bersaglio il 22 quando lo troviamo a mezzo grado dal faro di Venere. Il Pianeta Rosso richiederà probabilmente un binocolo per essere avvistato;

GIOVE: ormai oggetto serale, nell'Ariete, tramonta a mezzanotte a inizio mese e alle 22 alla fine: sono le ultime occasioni per ammirarne la sempre mutevole atmosfera al telescopio. Brilla di mag. -2.3, il diametro passa da quasi 40" a poco più di 36", e il 14 lo vediamo a 3° da una bella falce lunare;

SATURNO: in posizione sfavorevole nel crepuscolo serale, si avvia alla congiunzione del 28 e si può scorgere nella prima metà del mese, basso verso Sud-Ovest, di mag. +1.0.




Le "4 viste"

Le viste sono state create per una latitudine coincidente con Savona (44’ 18” N) alle ore 22,00 circa del 15 febbraio 2024.

 

SUD


La costellazione dei Gemelli con Castore e Polluce domina la scena, altissima in cielo, mentre Orione si inclina verso Ovest. Sotto di essi Procione e Sirio.
 


EST


La costellazione del Leone domina la vista a est.


 NORD

L' Orsa Maggiore (Ursa Major) o Gran Carro ci indica la posizione della stella polare. La forma ci ricorda anche quella di un pentolino. Prolungando verso nord di cinque volte il lato corto opposto al manico troviamo la stella Polare che è la stella più luminosa della costellazione dell' Orsa Minore (Ursa Minor). La stella polare indica nel nostro emisfero esattamente la direzione del nord. A sinistra della Polare si abbassa Cassiopea.



OVEST


L'Ariete e il Toro con le Pleiadi si abbassano verso Ovest, poco a più in basso il brillante Giove.

 


FENOMENI CELESTI SIGNIFICATIVI

COMETE     Tra i numerosi astri chiomati che ci attendiamo quest'anno, la PanSTARRS (C/2021 S3) attraversa le costellazioni "estive", apparendo quindi nei nostri cieli nelle ore precedenti l'alba. Inizialmente posizionata a pochi gradi di Antares, si alza rapidamente per attraversare Ofiuco e Serpente. La luminosità potrebbe raggiungere mag. 7.5, alla portata di piccoli telescopi e forse binocoli. Il 13, un giorno prima del passaggio al perielio, potremo fotografarla nello stesso campo telescopico del brillante ammasso globulare M9.




Letto 780 volte
Altro in questa categoria: « Gennaio 2024 Marzo 2024 »