• Home
Mercoledì, 30 Gennaio 2019 00:00

Febbraio 2019

LA LUNA

*  4 FEBBRAIO LUNA NUOVA
* 12 FEBBRAIO PRIMO QUARTO
* 19 FEBBRAIO LUNA PIENA
* 26 FEBBRAIO ULTIMO QUARTO

I PIANETI

MERCURIO: In buona posizione serale nell'ultima decade del mese, è di mag. -1.1 il 19 e -0.4 il 28, tra Acquario e Pesci. Raggiunge la massima elongazione di 18° il 26 e disponendo di un orizzonte libero verso Ovest lo si può avvistare nel crepuscolo più profondo, quasi a buio;
VENERE: sempre fulgido astro mattutino, è di mag. -4.2 e balza all'attenzione anche del più assonnato pendolare nel cielo verso Sud-Est, dalle 5 ai chiarori dell'alba. A inizio mese forma uno spettacolare e regolare allineamento con Giove e Saturno, poi si avvicina a quest'utimo e lo sorpassa il 18, passando appena un grado a Nord.  
MARTE: oggetto serale fino all'estate, è privo di interesse telescopico e si indebolisce da mag. +0.9 a +1.2, tramontando intorno alle 23. Interessante la congiunzione con URANO del 12, quando il lontano pianeta gassoso si troverà 1° sotto Marte e sarà visibile con minimo ausilio ottico (mag. +5.7);
GIOVE: visibile nelle ore piccole, sorge alle 4 a inizio mese e alle 2 alla fine, seguendo di mezz'ora il sorgere di Antares. Brilla di mag. -2 e offre un disco apparente di 35";
SATURNO: oggetto prettamente mattutino nel Sagittario, sorge poco dopo la "teiera" e viene raggiunto da Venere il 18. Di mag. +0.6, è ancora troppo basso per le osservazioni al telescopio.




 Le "4 viste"

Le viste sono state create per una latitudine coincidente con Savona (44’ 18” N)  alle ore 22,00 circa del 15 febbraio 2019.

 

SUD

La costellazione dei Gemelli con Castore e Polluce domina la scena, altissima in cielo, mentre Orione si inclina verso Ovest. Sotto di essi Procione e Sirio.



EST


La costellazione del Leone domina la vista a est.



NORD

L' Orsa Maggiore (Ursa Major) o Gran Carro ci indica la posizione della stella polare. La forma ci ricorda anche quella di un pentolino. Prolungando verso nord di cinque volte il lato corto opposto al manico troviamo la stella Polare che è la stella più luminosa della costellazione dell' Orsa Minore (Ursa Minor). La stella polare indica nel nostro emisfero esattamente la direzione del nord. A sinistra della Polare si abbassa Cassiopea.





OVEST


L'Ariete e il Toro con le Pleiadi si abbassano verso Ovest, preceduti dall'ancora brillante Marte.




EVENTI SIGNIFICATIVI

COMETE      Registriamo un'altra scoperta visuale grazie alla tenacia degli astrofili giapponesi, opera del veterano Masayuki Iwamoto, alla sua terza scoperta, già co-scopritore lo scorso autunno di un altro astro chiomato insieme al super-veterano Don Macchholz! Denominata C/2018 Y1 Iwamoto, avrà un passaggio vicino alla Terra durante questo mese, presentandosi in maniera analoga alla Wirtanen di dicembre. La cometa raggiungerà il perielio il 6 febbraio e una settimana dopo si troverà in opposizione e alla minima distanza dalla Terra, meno di un terzo di unità astronomica (la distanza media Terra-Sole). Il cammino in cielo attraversa velocemente le costellazioni dalla Vergine al Leone fino a Cancro e Gemelli, e nel momento migliore la troveremo proprio nella "criniera" del Leone, a pochi gradi da Regolo. Le previsioni di luminosità sono al solito aleatorie, ma gli ultimi dati osservati lasciano trasparire un certo ottimismo e non si esclude di poterla vedere con piccoli strumenti o addirittura a occhio nudo. Le osservazioni saranno disturbate dalla Luna nella settimana dal 13 al 20 circa, ma per tutto il mese la luminosità non varierà significativamente rispetto al massimo.
Letto 865 volte
Altro in questa categoria: « Marzo 2019 Gennaio 2019 »